Coach Vittorio Di Segni alle Stelle Marine

26/09/2020  |  Stampa la notizia


https://www.stellemarineostia.it/immagini_articoli/1601115034_schermata_2020-09-26_alle_12.08.39.png

Coach Vittorio Di Segni alle Stelle Marine Le Stelle Marine aprono la stagione con alcune interessanti novità. La prima: entra nello staff tecnico coach Vittorio Di Segni.

Vittorio, nativo di Ostia, dopo un passato come giocatore, come allenatore nasce alle Stelle Marine nel 2000. Passa all’Alfa Omega per due stagioni, per poi entrare nel 2003 nello staff tecnico delle Forze Armate. Viene selezionato dal Settore Squadre Nazionali come assistente allenatore nel progetto "College Italia". Nel 2005 vince lo Scudetto U20, dal 2007 al 2010 diventa Capo Allenatore con la Nazionale Militare (al suo attivo, 4 Tornei internazionali di S.H.A.P.E. e 2 Mondiali Militari). Dal 2009 al 2012 va in panchina al Basket Anagni come assistente allenatore per la Serie B2 (vince il campionato) e come allenatore nel settore giovanile (promozione in A Dilettanti). Dal 2012 al 2020 passa al Bracciano dove con gli U20 raggiunge l'Interzona (2014) e allena la prima squadra in C Silver. Oltre alle esperienze al Bk Frascati, Ostia Sharks e alla Lazio Riano, negli ultimi 2 anni Di Segni allena la serie D e le Giovanili all’Olimpia Roma.

Come assistente ha lavorato con coach Luca Banchi, Menozzi, Paccarié, Nunzi e Incecchi.

Alle Stelle Marine Vittorio gestirà da Capo allenatore l’U13 e l’U20, per quest’ultima interfacciandosi con coach Pasquinelli per l’integrazione degli atleti in prima squadra.

"Ho accettato la proposta delle Stelle Marine per svariati motivi. – dichiara Vittorio Di Segni- Prima di tutto avevo voglia di ritornare ad allenare a casa mia, ad Ostia. E poi, soprattutto, ho trovato molto interessante il progetto: le parole della dirigenza mi hanno ispirato fiducia. Con i ragazzi dell’U13 cercherò di trasmettere l’entusiasmo e la passione per questo sport, sia da un punto di vista di crescita tecnica che formativa. Con l’U20 lavorerò a stretto contatto con Roberto con l’obiettivo di integrare gli under in prima squadra. La categoria U20 per me ha un valore affettivo, visto che in passato ho vinto uno scudetto e partecipato a tre finali nazionali. Insomma, è una categoria con la quale mi sono tolto delle soddisfazioni. Cercherò di metterci tutto il mio impegno Vivo questa professione in maniera viscerale. Per me l’aspetto umano è importante".

In bocca al lupo a coach Di Segni!

#dajestelle