CONOSCI LE NOSTRE STELLE – Chiara Bonini

04/03/2019  |  Stampa la notizia


https://www.stellemarineostia.it/immagini_articoli/1551713130_schermata_2019-03-04_alle_16.25.06.png

Con padre e madre appassionati di pallacanestro, giocatori dilettanti, era più che logico che Chiara iniziasse ad interessarsi a questo sport fin da piccola. All’Athena segue tutto il percorso cestistico, partecipa a finali interzonali e nazionali, a un Trofeo delle regioni, gioca con la squadra di serie C, B e A3. Insomma, ha un bel da fare baskettaro.

Da questa stagione gioca nella C Femminile alle Stelle Marine: una nuova squadra, un nuovo allenatore e un nuovo interessante progetto di basket. All’inizio di stagione Chiara pensava che ci sarebbero state delle logiche difficoltà di inserimento e invece dice di aver trovato subito “un ambiente accogliente, delle compagne disponibili e si è sentita subito integrata. È stato per lei un gran conforto avere le compagne vicino anche in momenti difficili”. Chiara gioca come centro, un ruolo nel quale ci è cresciuta, visto che da ragazzina era tra le più alte del gruppo. Da quest’anno, però, ha accettato una nuova ulteriore prova: giocare anche da guardia, “un lavoro nuovo, per lei molto stimolante”. Cambio società, nuovo ambiente, nuovo ruolo: una vera e propria rivoluzione per un tipino come Chiara, molto esigente prima di tutto con sé stessa, ma anche molto coraggiosa, pronta a mettersi sempre in discussione, a non arrendersi mai e a cercare soluzioni alle tante sfide che la vita pone.

Tra le tante esperienze di basket, forse la più importante, è stata quella di conoscere e confrontarsi con il basket in carrozzina. “Uno sport complicato e bellissimo, un mondo pieno di persone forti e positive che mantengono entusiasmo e sorriso, nonostante tutto. Un'esperienza che l'ha arricchita e aiutata a capire che le difficoltà nella vita si possono risolvere in un modo o in un altro". Chiara studia da Assistente Sociale all’università e prevede di laurearsi entro un anno. Nel tempo libero, fa volontariato in Caritas, esce spesso con gli amici, ama giocare a risiko, andare a mostre e al cinema. Quando può “le piace da matti andare allo stadio a tifare per il fratello Emanuele che gioca a rugby e "che è bello e bravo". ???? Core de... sorella!